domenica 2 febbraio 2014

Dulce de leche, golosa crema spalmabile

Vi ricordate le caramelle mou? Il loro sapore dolce ed inconfondibile? Bene! La ricetta che vi propongo oggi è una crema spalmabile golosissima, che ha lo stesso delizioso sapore ma più genuina: il dulce de leche (in italiano, dolce di latte). È una preparazione di origine argentina, terra in cui vi sono quasi da sempre grandi allevamenti di bovini e dunque grande produzione di latte, tanto abbondante da non potere essere smaltita tutta e così le donne, che hanno un senso dello spreco spiccato, trasformarono il bianco alimento in conserva.
È una ricetta molto semplice, che richiede solo un po’ di attenzione e tempo.


Ingredienti (per 4 vasetti da circa 200 g. ciascuno): 2 litri di latte ad alta digeribilità; 500 g. di zucchero; i semi di un baccello di vaniglia (oppure un po’ di vanillina o essenza di vaniglia).
Procedimento: Mettere tutti gli ingredienti in una pentola con i bordi alti e lasciare cuocere a fiamma molto moderata, mescolando di tanto in tanto, fin quando non diventa di un bel colore bruno dorato e abbia raggiunto la consistenza di una crema (tipo la Nutella, per intenderci). A fine cottura noterete dei piccoli grumi, dovuti ad un particolare processo chimico di trasformazione del lattosio, che potranno facilmente essere eliminati passando il dulce del leche al setaccio mentre si invasa o, molto più praticamente, frullandolo con un frullatore ad immersione fin quando non diventa ben liscio ed omogeneo. Versare nei barattoli prescelti ben asciutti.

È pronto! Apparecchiate la tavola per la colazione…e non dimenticate le fette di pane tostato!


Consiglio: i vasetti vanno conservati in frigo (fino a 3 mesi) e potete usare il dulce de leche per farcire delle torte o per dare un tocco diverso al gelato oppure per fare un tiramisù sfizioso o ancora…scatenate la fantasia.